sabato 17 dicembre 2016

A SCUOLA PER LE STORIE DI NATALE


Diventa sempre più emozionante l’esperienza delle letture a scuola.
Ne abbiamo avuta prova la scorsa settimana, in occasione della presenza dei genitori-lettori volontari che si sono recati alla scuola per l’infanzia “Arcobaleno” di Castellano e alla scuola primaria “S. Giovanni Bosco” di Cascinare.
 Gli alunni e le alunne, dai più grandi ai più piccoli, abituati all’ascolto delle storie lette dalle mamme a dai papà, hanno seguito con attenzione le letture proposte e si è sommato, quest’anno, un pizzico di emozione per la presenza – in particolare in una classe – di ex insegnanti che si sono prestate ad accompagnare i genitori in questa bella esperienza.
 


Per il terzo anno consecutivo abbiamo avuto modo di proporre letture ai bambini, con l’approvazione degli insegnanti per avvicinarli sempre più alla lettura, per trasmettere loro l’amore per i libri e, perché non, per fargli vivere un’esperienza emozionante. Abbiamo scelto con cura i testi, nulla viene improvvisato, e la nostra scelta a quanto pare è piaciuta sia ai piccoli uditori che agli insegnanti con i quali abbiamo lavorato nella massima collaborazione. La nostra non vuole essere una presenza invadente. Al contrario, abbiamo sempre coordinato l’iniziativa con le insegnanti in modo da non essere d’intralcio all’attività didattica per proporre, invece, un momento educativo che potesse stimolare i bambini ed avvicinarli sempre più alla lettura. 
Per noi è un piacere ma anche un impegno oltre che un momento di aggregazione tra adulti ed abbiamo avuto modo di consolidare la nostra conoscenza ed amicizia anche grazie ai momenti di preparazione della lettura. Il rapporto con i bambini, poi, è sempre magico: hanno letto genitori di alcuni dei bambini delle varie classi, anche nuovi lettori rispetto al passato, segno di quanto l’iniziativa piaccia.

Per il periodo natalizio i nostri impegni non sono ancora finiti: è in preparazione la festa al Giardino di Babbo Natale in programma per domani, domenica 18 dicembre dalle ore 17.00 e poi sarà la volta della consegna dei doni, il giorno della vigilia di Natale. 

Come lo scorso anno, Babbo Natale sarà a disposizione per consegnare i doni ai bambini. I genitori che fossero interessati a far consegnare i propri doni possono contattare l’associazione per poi accordarci sui dettagli.

venerdì 16 dicembre 2016

ASPETTANDO BABBO NATALE

In occasione delle recenti letture a voce alta nelle scuole, che i nostri genitori-lettori volontari hanno riproposto come oramai da tradizione consolidata da diversi anni, abbiamo proposto Aspettando Babbo Natale, scritto da Iskender Gider.
Babbo Natale è tanto stanco e teme di non riuscire a consegnare in tempo tutti i doni ai bambini buoni.
Ha preso anche un bel raffreddore alla vigilia di Natale. 
Come farà? Non può certo affidare agli Elfi le sue preziose consegne perché i bambini si aspettano che sia lui in persona a farle.
Deve ancora procurarsi tutti i giocattoli chiesti dai bambini e poi deve provvedere alla consegna.
E' disperato!
Ma non è solo. 
C'è sua moglie che è pronta ad aiutarlo. 
Lui è un po' scettico ma, alla fine, si rende conto che è l'unica soluzione in questo delicato momento.
Riuscirà Natalia - questo è il nome di sua moglie - a portare a termine il delicato compito? 
Inizia così un'avventura bella e buona per la simpatica vecchina pronta a vestire i panni del marito una volta nella vita.
E i bambini, si accorgeranno di qualche cosa? 
Mentre Babbo Natale è in casa a riposare e a sbrigare qualche faccendina leggera, Natalia ha ben altro da fare.
E che energia che mette in campo, la signora!
I bambini si sono divertiti ad ascoltare le avventure di questa simpatica ed originale coppia. 
Le belle immagini che accompagnano il testo ci hanno aiutati a far seguire ancora meglio ed anche i bimbi hanno apprezzato. 
Si tratta di un libro cartonato di grandi dimensioni che si è ben prestato anche ad essere tenuto in mano durante la lettura, per mostrare al meglio le illustrazioni.
E' un libro che abbiamo trovato in biblioteca: nel periodo natalizio i libri tematici sono spesso in prestito e non è stato facile trovare un libro così carino.

Alla fine siamo stati fortunati e suggeriamo questa lettura per il Venerdì del libro di oggi.

venerdì 9 dicembre 2016

FESTA GRANDE AL GIARDINO DI BABBO NATALE!




E’ tornato al Polo Nord con un bottino di 143 letterine, consegnategli ieri pomeriggio da bambini e bambine che lo hanno raggiunto nel suo giardino, in via Pascoli a Cascinare. Babbo Natale ha riempito il suo sacco ed ora lo attende un gran lavoro: risponderà ad ognuno aiutato dagli Elfi della nostra Associazione.
Le bambine ed i bambini intervenuti  hanno avuto la loro foto con Babbo Natale, gli hanno consegnato i propri desideri ed ora restano in attesa di una risposta che non tarderà ad arrivare. Nella loro risposta troveranno anche la foto scattata con Babbo Natale, omaggio dell’Associazione Arcobaleno in ricordo della giornata. Quello con il Giardino di Babbo Natale è un appuntamento avviato lo scorso anno e ripetuto con successo anche per il 2016: l’atmosfera natalizia, le suggestioni di un giardino addobbato a festa e quel pizzico di magia che Babbo Natale ha portato con se hanno reso il pomeriggio indimenticabile. Dolci e popcorn per tutti hanno completato il pomeriggio di magia e di dolcezza.
Quest’anno abbiamo avuto ancora più letterine dell’anno scorso e qualcuno è anche arrivato quando Babbo Natale, a fine serata, era già andato via. La nostra iniziativa, a quanto pare, piace e cresce di anno in anno. Non possiamo che esserne contenti. Ringraziamo anche Don Emanuele e Don Ginesio per averci fatto visita così come ringraziamo il sindaco Alessio Terrenzi per aver risposto positivamente al nostro invito.
Il primo cittadino ha consegnato anche la sua, di letterina, ottenendo in cambio una caramella come tutti coloro che hanno voluto affidare i propri sogni ed i propri desideri a Babbo Natale.
Grande emozione si è letta nei volti dei proprietari del giardino, messo a disposizione della collettività per un momento di festa: Gino e Rita hanno accolto con gioia i tanti visitatori e sono pronti a ripetere l’esperienza.

sabato 3 dicembre 2016

E' INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA!

C’è fermento nel Quartiere di Cascinare in vista dell’apertura del Giardino di Babbo Natale in programma per giovedì 8 dicembre a partire dalle ore 17.00.
Lo scorso anno Babbo Natale ha risposto a 140 bambini che si sono visti recapitare nella cassetta della posta una letterina personalizzata e così sarà anche quest’anno. Le premesse per un bel pomeriggio di festa ci sono tutte!
L’8 dicembre bambini e bambine potranno consegnare a Babbo Natale in persona la loro letterina certi di ricevere, poi, una risposta. Aiutato dagli Elfi della nostra Associazione Babbo Natale farà gli onori di casa aprendo il suo giardino e si impegnerà, poi, a leggere tutto ciò che i bambini gli scriveranno per poi chiedere nuovamente l’aiuto dei suoi collaboratori che provvederanno a recapitare le risposte al domicilio dei bambini.
Nel corso del pomeriggio sarà offerto popcorn-magico per tutti, dolci e musica natalizi con la possibilità di farsi fotografare con Babbo Natale durante la consegna della letterina in modo da avere un ricordo del Natale 2016.

Nel periodo di Natale la nostra Associazione è impegnata più del solito per rendere felici i più piccoli. In un periodo di particolare instabilità come quello che si è avuto negli ultimi tempi, un momento di serenità, sobrio e semplice ma comunque suggestivo, è dovuto a tutti i bambini che sono i primi a soffrire, psicologicamente, della tensione collegata agli eventi calamitosi. Non sarà una festa sfarzosa ma non macherà un pizzico di magia in un ambiente familiare, grazie al giardino della famiglia Cudini che, come lo scorso anno, ci è stato gentilmente messo a disposizione. 

Saremo impegnati, poi, anche nelle letture a scuola, nella settimana successiva all’otto dicembre, parteciperemo alla festa di Natale che sarà proposta a Bivio Cascinare il 10 di dicembre, saremo ai mercatini di Casette d’Ete l’11 e, ovviamente, saremo impegnati ad aiutare Babbo Natale con la risposta delle letterine. E’ anche in via di definizione una festa riservata ai bambini delle popolazioni colpite dal terremoto, si stanno decidendo i dettagli. Ricordiamo, inoltre, che Babbo Natale consegnerà ai bambini i doni il 24 dicembre, nel pomeriggio: i genitori che volessero far consegnare i loro doni dal nostro Babbo Natale possono contattarci come avvenuto negli scorsi anni. 

C’è tanto lavoro da fare ma la gioia e la meraviglia dei bambini sarà, per noi, la ricompensa maggiore.

venerdì 25 novembre 2016

LA CASA DI NONNA ITALIA

In occasione dell'iniziativa Libriamoci abbiamo proposto agli alunni più grandi una lettura sulla Costituzione. 
Si tratta di "La casa di Nonna Italia", Raffaello Editore, scritto da Paola Valente con illustrazioni di Michele Bizzi.
Seppur consapevoli che qualcosa potrebbe cambiare da qui al 4 dicembre, abbiamo scelto il libro La casa di nonna Italia su indicazione delle insegnanti che, in classe, stavano proponendo proprio un lavoro sulla Costituzione.
Giorgio è un bambino taciturno che, spesso, si trova isolato dal resto della classe.
In un giorno in cui i giochi di sempre sembrano a tutti particolarmente noiosi, il ragazzino invita tutti i suoi amici a trascorrere del tempo a casa di sua nonna.
Si chiama Italia e vive in via Della Costituzione 139.
I bambini sono piuttosto scettici - non sarà di certo divertente andare a trovare una noisa vecchietta, dicono - ma l'invito di Giorgio, a ben guardare, sembra piuttosto allettante.

La storia propone la Costituzione dal punto di vista dei bambini e lo fa con un racconto in cui sono proprio loro, bambini e bambine, i protagonisti.
In classe abbiamo letto il primo capitolo che si conclude lasciando tutti in sospeso visto che non si sa se i ragazzini accettano l'invito oppure no. 
Per non lasciare i ragazzini con la curiosità addosso - visto che sarebbe stato troppo lungo leggere tutto il libro - abbiamo regalato delle copie del libro alla biblioteca della scuola in modo che, chi avesse voluto, avrebbe potuto prenderne in prestito per sapere come va a finire la storia.
I bambini hanno dimostrato di apprezzare la storia tanto che in una classe ci è stato chiesto di leggere anche il capitolo successivo.
E' stata una bella soddisfazione segno, da una parte, che la scelta del libro - nonostante l'argomento impegnativo - è stata azzeccata e, dall'altro, che hanno apprezzato la nostra presenza di lettori volontari in classe.
Se si fossero annoiati ci avrebbero liquidato senza chiedere di andare avanti, no?
Per procurarci le quattro copie lasciate in classe abbiamo chiamato i rappresentanti di zona della Casa Editrice che ci ha consegnato quanto richiesto in una cartoleria a noi vicina per cui non è stato difficile reperirle.
Nel proporre questa lettura per il Venerdì del libro di oggi, facciamo presente che potrebbe essere una lettura in scadenza, alla luce dell'esito del Referendum: si parla della Costituzione attuale e non si sa cosa ne sarà di lei, ancora per un po'.

venerdì 18 novembre 2016

ANIMALFABETO

Per il Venerdì del libro di oggi un suggerimento di lettura piccino piccino. Si tratta di uno dei libri che è arrivato in dono alla scuola per l'infanzia "Arcobaleno" nell'ambito dell'iniziativa #ioleggoperchè.
Si tratta di Animalfabeto della collana I buchini.
E' adatto per bambini piccoli che prendono familiarità con le letterine aiutati dagli animali e da filastrocche a loro collegate.

I bambini possono scegliere la letterina che preferiscono poggiando il loro dito sullo spazio giallo che si trova al centro della copertina ed aprire il libro alla pagina corrispondente: troverà un simpatico animaletto ad aspettarlo assieme ad una simpatica filastrocca.

E' un libro piccino, maneggevole, resistente adatto anche alle maniere forti che, a volte, sono proprie dei bambini più piccini e tanto curiosi.
E' un libro che permette loro di giocare con le lettere e con gli animali imparando così qualche cosa sulle une e sugli altri. 

Le immagini degli animali che accompagnano le filastrocche sono molto accattivanti e capaci di catturare l'attenzione dei bambi. 
Ovviamente è indispensabile la collaborazione di un adulto chiamato a leggere la filastrocca. 
Quando poi i bambini saranno più grandi potranno farlo da soli, magari leggendo la filastrocca al fratellino o alla sorellina minori.

venerdì 11 novembre 2016

IL GIARDINIERE NOTTURNO

Per il Venerdì del libro di oggi proponiamo uno dei libri che sono stati donati alla scuola per l'infanzia "Arcobaleno" in adesione all'iniziativa nazionale #ioleggoperchè
E' stato acquistato dai genitori di un alunno (o alunna) ed inserito nello stesso pacco in cui erano inseriti i libri acquistati dalla nostra Associazione e destinati ai bambini ed alle bambine dell'infanzia.
Si tratta del libro Il giardiniere notturno dei fratelli Eric e Terry Fan. 
Si tratta di due artisti che vivono a Toronto, in Canada, e che hanno racchiuso tra le pagine di un bel libro illustrato una tenera storia.
Un libro davvero molto bello, con immagini artistiche a tutta pagina. 

Il libro - attenzione a non confonderlo con romanzi che portano lo stesso titolo ma che sono tutt'altra cosa - che propone un testo breve ma efficace narrando la storia di un giardiniere misterioso che, di notte, dà forma alle chiome degli alberi donando ai cittadini delle vere e proprie opere d'arte. 
Sono animali, enormi animali, fatti di foglie.
Nessuno sa chi sia l'artista, il giardiniere che lavora ogni notte.
William, un ragazzino del posto, vorrebbe scoprire l'identità di questo misterioso personaggio... ma cosa succede in città con il passare del tempo?
Arriva il giorno in cui il misterioso giardiniere non lascia più segni della sua presenza e della sua attività. 
Ma la città non lo dimenticherà.
William non lo dimenticherà.
Anzi, lo porterà per sempre nel cuore e farà tesoro di ciò che ha imparato da lui.

E' un libro che è piaciuto molto anche a noi adulti: le bellissime immagini accompagnano la storia dandole un tocco in più.
Siamo certi che piacerà anche ai bambini, tanto quanto è piaciuto a noi.
Visto che il Natale si avvicina con passi da gigante potrebbe essere una bella idea regalo.
E' consigliato per bambini dai tre anni in su, ma forse i treenni sono un tantino piccini per una storia così, per capirla appieno.

sabato 5 novembre 2016

TANTI AUGURI A NOI!!!!

Quindici anni esatti.
Cade oggi, 5 novembre, il 15° anniversario della costituzione della nostra Associazione.
Un'Associazione che opera nel territorio con particolare attenzione a bambini e famiglie. Un’attenzione che si è tradotta, nel tempo, in iniziative di intrattenimento con letture e laboratori manuali, in uscite didattiche alla scoperta del territorio, l’allestimento (dallo scorso anno) del Giardino di Babbo Natale che ha chiamato a raccolta centinaia di persone piccoli e grandi ma anche in momenti di approfondimento con convegni tematici su problematiche della crescita dei bambini. Ed ancora letture a voce alta nelle scuole, partecipazione ad iniziative cittadine con momenti di divertimento per grandi e piccini nonché un particolare impegno sul fronte della promozione della lettura. 
Ed è proprio per onorare tale impegno che questa mattina abbiamo consegnato, assieme al messaggero che ha aderito alla campagna #ioleggoperchè, un pacco di libri acquistati grazie ad una donazione effettuata dall’Associazione stessa assieme anche a qualche acquisto effettuato da singoli genitori, sempre in adesione della campagna nazionale. Il momento della consegna si è trasformato in un momento di festa con bambini entusiasti della sorpresa ed un’unica richiesta da parte nostra: fare in modo che la donazione dia buoni frutti. In che modo? Leggendo i libri donati! 

Tutti coloro che sostengono la nostra attività ci aiutano a proporre momenti di divertimento, di aggregazione e di spensieratezza per i bambini che, assieme alle loro famiglie, possono riscoprire il piacere di stare insieme. Sostengono anche momenti come quello di oggi, preziosi per essere accanto alle scuole e, nello specifico, per aiutarci a rinverdire le biblioteche scolastiche. Oggi la consegna è  stata fatta a Cascinare ma anche per la scuola per l’Infanzia di Castellano è pronto un bel pacco, ricco di interessanti e stimolanti letture. Poi la campagna #ioleggoperchè prevede una seconda tappa che consiste in una donazione da parte delle case editrici che raddoppieranno le quantità di libri comprate e donate alle scuole.
Da quest’anno, inoltre, la nostra Associazione è punto di riferimento nel territorio elpidiense per i Centri di Auto Mutuo Aiuto, in collaborazione con l’Ambito XX.

Tanti auguri a noi, dunque! 
E grazie a tutti coloro che - in un modo o nell'altro - ci aiutano nel nostro cammino.

venerdì 4 novembre 2016

18 STORIE DALL'INDIA

In occasione delle letture in classe effettuate durante la settimana di Libriamoci, abbiamo proposto agli alunni più grandi alcune storie raccolte nel libro 18 Storie dall'India, Bambini Nuovi Edizioni.
Si tratta di una raccolta di storie che lanciano dei messaggi ben precisi ai bambini (e non solo a loro visto che sono concetti che farebbero bene a tutte le orecchie, anche a quelle di noi grandi).
Noi abbiamo scelto due tra le 18 storie proposte e, dopo averle lette nelle tre classi (III, IV e V) ci ha fatto molto piacere la richiesta dell'insegnante di poter avere delle copie di quanto letto per poterci impostare un lavoro in classe.
Abbiamo scelto le storie di due re con caratteristiche differenti: uno saggio ed uno un po' troppo attaccato al denaro. 
Erano tra le più significative, almeno questo è stato il parere delle mamme-lettrici che hanno analizzato i vari testi per poi portarli in classe.
Sono storie brevi con dei passaggi (quelli che contengono le perle di saggezza) proposti a colori e che si differenziano dal resto del testo in modo da restare in evidenza. 
Nel leggere a voce alta abbiamo fatto in modo di modulare la voce per sottolineare tali passaggi e, almeno a giudicare dalla reazione dei bambini e delle bambine, pare che abbia funzionato.

I testi si alternano a delle immagini molto colorate e all'inizio viene proposta una introduzione che invita i bambini a seguire un viaggio in una bellissima terra, l'India.
 Ci sembra una bella proposta per questo Venerdì del libro e l'idea che i bambini ci abbiano lavorato o ci stiano lavorando in classe ci stimola a cercare sempre qualche cosa di interessante ed originale da leggere loro, in classe, nelle varie occasioni che ci sono concesse.
Il sorriso dei bambini che ci hanno chiesto di poter vedere il libro è stato il premio più grande per l'impegno che ci abbiamo messo nel leggere in classe! Un premio che ci  stimola a tornare ancora e ancora ... finchè gli insegnanti ce lo permetteranno e senza essere invadenti.

sabato 29 ottobre 2016

LIBRIAMOCI part two!

Quello con le  letture a voce alta nella classi, in attuazione del progetto LIBRIAMOCI, è diventato un appuntamento atteso dagli alunni di ogni età. Dopo la positiva esperienza di martedì scorso alla Scuola per l’Infanzia di Castellano, questa mattina le mamme-lettrici volontarie si sono recate alla Scuola Primaria “San Giovanni Bosco” di Cascinare per proporre divertenti ma anche educative letture agli uditori più piccini fino ad arrivare a quelli più grandi.
Diverse le proposte di lettura che hanno catturato l’attenzione degli alunni e delle alunne. In particolare, la storia de “La casa di Nonna Italia” ha rapito gli uditori più grandi – di terza, quarta e quinta – che si sono lasciati catturare da una singolare nonnina che vive in Via della Costituzione ed ha delle caratteristiche alquanto particolari. Una storia che le lettrici hanno letto solo in parte e che bambini e bambine potranno continuare a leggere da soli visto che l’Associazione Arcobaleno ha donato alla biblioteca della scuola quattro copie del libro di cui si sono letti i primi capitoli. 
“La voglia di sapere come la storia andasse a finire ci ha fatto capire che i bambini sono stati attenti, hanno seguito ed hanno gradito le nostre proposte – dicono le lettrici – ed è una grande soddisfazione: siamo contente di portare il nostro piccolo contributo alla promozione della lettura”. 
Un contributo, quello dell’Associazione Arcobaleno, che prosegue visto che ha aderito alla campagna nazionale #ioleggoperchè che prevede la donazione di libri alle biblioteche scolastiche. Oltre al libro donato oggi, infatti, l’Associazione si è mobilitata grazie ad una raccolta fondi che ha permesso di acquistare tanti libri per la Scuola Primaria di Cascinare e l’Infanzia di Castellano. Quantità che saranno poi raddoppiate da parte degli editori che hanno aderito al progetto. 
La campagna è ancora in corso e fino a domenica, 30  ottobre, chi vorrà potrà recarsi alla libreria Il Gatto con Gli Stivali di Porto Sant’Elpidio e acquistare un libro per le scuole che si sommerà a quelli già acquistati, e momentaneamente depositati in libreria, da parte dell’Associazione.
Ps. Nelle foto manca la classe seconda. La mamma che ha fatto le foto le invierà più tardi. Integreremo il presente comunicato appena possibilie.

venerdì 28 ottobre 2016

IL MIO COLORE

Dopo un lungo periodo di assenza torniamo a partecipare al Venerdì del libro con una delle proposte con le quali abbiamo intrattenuto i bambini della scuola per l'Infanzia Arcobaleno in occasione dell'iniziativa Libriamoci, letture a voce alta nelle scuole.
Ai piccoli uditori abbiamo proposto, tra gli altri, il libro Il mio colore, edito da Artebambini e scritto da Fuad Aziz.

Protagonisti della storia sono quattro corvi (tra cui Nerone) e Gufo. Tre dei quattro corvi protagonisti chiedono a Gufo di poter cambiare il colore delle loro piume. Non sono soddisfatti del loro aspetto, sono stanchi di essere tutti neri.
Gufo li esaudisce facendo volare il primo sopra al mare, il secondo sopra ad un campo di grano ed il terzo verso il tramonto. Poi è il turno di Nerone... lui farà una richiesta particolare...

I testi sono scritti con caratteri grandi e bellissime immagini d'effetto. Tratto deciso, colori vivaci ed un Gufo che è capace di catalizzare le attenzioni con i suoi occhi gialli e neri!

Cosa gli chiederà Nerone? Sarà anche lui insoddisfatto del suo aspetto o chiederà qualche cosa di diverso dagli altri?

E' stata una storia di grande effetto. I bambini hanno seguito il racconto con attenzione e non hanno staccato gli occhi dalle immagini che completano la storia alla perfezione.
E' un libro cartonato che si presenta molto bene e che propone una riflessione sull'accettazione di se e sul coraggio di sognare in grande.

Bel libro. Molto adatto per una lettura ad alta voce ma anche - grazie ai caratteri grandi - per le prime letture di lettori in erba.

Abbiamo letto a voce alta mostrando le illustrazioni ed è stata una bellissima esperienza con un libro che ben si è prestato!

giovedì 27 ottobre 2016

#ioleggoperchè... missione compiuta!

Nel corso di una delle iniziative che abbiamo proposto durante la Festa dei Nonni abbiamo raccolto fondi in adesione al progetto #ioleggoperchè.

 Ve lo ricordate? 

Chi si è avvicinato al nostro banchetto ed ha fatto una pesca, portando a casa un premio per ogni numero pescato, ci ha aiutati a dotare le biblioteche delle nostre scuole di nuovi libri. 

Grazie ad una nostra associata, messaggero nell'ambito del progetto #ioleggoperchè, abbiamo potuto donare libri alle nostre scuole e, a progetto ultimato, le case editrici raddoppieranno le quantità. 
Oggi pomeriggio il nostro messaggero si è recato nella libreria a noi abbinata - Il gatto con gli stivali - e sono stati scelti dei testi utili per ogni fascia d'età. Ne abbiamo acquistati parecchi, usando i fondi raccolti, ma non sveliamo ora le quantità (grazie alla nostra libraia di fiducia abbiamo anche approfittato di alcune interessanti offerte) per non rovinare la sorpresa.

Noi abbiamo comprato libri usando i fondi raccolti come Associazione ma chiunque può recarsi nella libreria a noi abbianata, acquistare uno o più libri da donare alla scuola e indicare la scuola di riferimento tra quelle aderenti al progetto. Questo vuol dire che fino a domenica c'è ancora tempo per incrementare il numero di libri all'attivo della nostra scuola.

Ora come si procede? Sui libri da noi donati saranno applicati dei talloncini adesivi su cui sarà indicata la scuola destinataria ed anche il nome del donante. Oggi pomeriggio, per motivi di tempo, non siamo riusciti a mettere le dediche che, però, aggiungeremo quando sarà fatta la consegna alla scuola.

Al termine della settimana utile per gli acquisti la nostra libraia comunicherà tutti i dati alle case editrici dopo di che potremo consegnare alla scuola, assieme al nostro messaggero di fiducia, i libri raccolti. Successivamente le case editrici provvederanno ad inviare i testi con i quali raddoppiano la spesa effettuata...

Ps: il pacco per le nostre scuole non è ancora chiuso. C'è tempo per fare altri acquisti, fino al 30... L'avevamo già detto? Ah sì!!! Ok ok... repetita iuvant ;-)

Dicono di noi...

Aver trascurato per qualche mese il nostro blog ha fatto anche perdere il conto degli articoli di stampa che hanno parlato di noi negli ultimi tempi. Cerchiamo di recuperare...
Avremo pure trascurato il blog ma non siamo stati certo con le mani in mano ;-)
Corriere Adriatico
Corriere Adriatico
Il Resto del Carlino
Corriere Adriatico
Il Resto del Carlino
Corriere Adriatico
Corriere Adriatico
Corriere Adriatico
Corriere Adriatico


martedì 25 ottobre 2016

LIBRIAMOCI part one!

Otto mamme e due papà hanno si sono spogliati dei panni abituali di genitori per vestire quelli di lettori volontari in occasione del primo appuntamento proposto dalla nostra Associazione con “Libriamoci. Lettura ad alta voce nelle scuole”. 

Dieci lettori volontari che hanno condiviso la convinzione che il libro sia uno strumento prezioso per i bambini perché li avvicina al mondo simbolico e ne sollecita le potenzialità linguistiche, logiche ed affettive stimolandone la fantasia e la creatività.
 
Trainati dall’entusiasmo delle scorse edizioni, mostrato sia dagli alunni che dagli insegnanti i lettori volontari sono tornati in mezzo a bambini e bambine per proporre storie simpatiche e divertenti, accompagnate dalle immagini dei libri da cui i testi sono stati tratti.
Contenti per la bella sorpresa, i bambini hanno dimostrato grande interesse per le letture proposte e si sono lasciati entusiasmare dalla presenza di così singolari lettori.

Abbiamo letto negli occhi dei piccoli uditori tanta curiosità – dicono i volontari che si sono recati alla Scuola per l’Infanzia di Castellano ed è con piacere che abbiamo visto crescere e consolidarsi, negli anni, il rapporto instaurato con la scuola. E’ sempre bello incontrare il sorriso di un bambino, rispondere alla sua curiosità, stimolare la sua fantasia e torneremo con piacere anche in futuro”.

Il prossimo appuntamento, nell’ambito del progetto, è quello fissato per sabato mattina con la Scuola Primaria “San Giovanni Bosco di Cascinare” per poi, in prospettiva, pensare alle letture che i volontari torneranno a portare tra gli alunni e le alunne delle scuole nel periodo natalizio, come ormai vuole la nostra tradizione.

lunedì 24 ottobre 2016

Libriamoci 2016. Mancano poche ore!

Dopo un periodo di silenzio il nostro blog torna più vivo che mai e lo fa alla vigilia dei festeggiamenti per il 15° anno di età della nostra associazione.


Tanti gli appuntamenti in programma, il primo dei quali è quello cone Libriamoci, lettura a voce alta nelle scuole.
 Domani, martedì 25, gli alunni della Scuola per l’Infanzia Arcobaleno avranno dei lettori speciali in classe: i genitori-lettori volontari della nostra Associazione proporranno ai piccoli uditori tante storie lette ad alta voce. 
Aderiamo per il terzo anno all'iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) – attraverso il Centro per il libro e la lettura - e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) – Direzione generale per lo studente. Una iniziativa che giunge al suo terzo anno e che, fin dall’inizio, ha trovato la sensibilità e l’adesione dell’Associazione elpidiense.
 
Sabato 29 sarà la volta della Scuola Primaria di Cascinare dove sarà proposto lo stesso progetto, con letture adatte all’età dei bambini interessati.
Ma il nostro impegno non finisce qui: in questa settimana è in corso anche il progetto #ioleggoperchè che prevede l’acquisto in librerie convenzionate di libri per arricchire le biblioteche scolastiche. L’Associazione ha raccolto dei fondi da destinare all’acquisto di libri per le due scuole della zona – Infanzia Arcobaleno e Primaria San Giovanni Bosco – ed invita tutti coloro che volessero contribuire a recarsi presso la libreria Il Gatto con gli Stivali di Porto Sant’Elpidio - FM (libreria convenzionata) per acquistare un libro da destinare alle due scuole. Gli editori raddoppieranno le quantità di libri acquistati e le biblioteche scolastiche potranno essere arricchite di nuovi testi.
Prosegue, dunque, l’impegno dell’Associazione sul fronte della promozione della lettura, allo scopo di avvicinare sempre di più i giovani lettori ai libri, affiancandosi alle scuole.

“Confidiamo sull’aiuto di genitori che condividono la nostra stessa sensibilità per la promozione della lettura – dicono i membri dell’Associazione – nella certezza che aiutare un bambino ad amare un libro voglia dire fornire un importante strumento di crescita”.

In libreria gli acquisti in adesione al progetto #ioleggoperchè potranno essere effettuate fino al 30 di ottobre e, al momento dell’acquisto, sarà necessario specificare la scuola a cui il libro acquistato è destinato. Le case editrici provvederanno a raddoppiare la quantità complessiva di libri acquistati.